Scegli tra i seguenti link





Verso il rilancio del settore pellettiero

E' tempo di rinnovamento e ristrutturazione all'interno della categoria. L'Aimpes, che vuole costituirsi sempre pi¨ come punto di riferimento per i suoi associati, ha predisposto un documento, traccia di lavoro per il futuro, mentre il presidente Rossi ha scritto al ministro Bersani.


Il settore pellettiero Ŕ in crisi e l'Associazione di categoria si sta attivando per studiare strategie per il suo rilancio. Proprio per discutere dei problemi del settore, Nino Rossi, presidente Aimpes, ha scritto al ministro dell'Industria, Pierluigi Bersani chiedendogli un incontro. "Frequentemente - scrive il Presidente- il comparto pelli e succedanei viene accorpato al pi¨ ampio sistema moda comprendente il tessile, l'abbigliamento e la calzatura, con la conseguente sua emarginazione e la mancata evidenziazione dei gravi problemi che su di esso incombono". Prosegue sottolineando la necessitÓ di un incontro durante il qua le vengano discusse una serie di proposte come il mantenimento o meno in sede comunitaria degli attuali limiti all'importazione, il finanziamento all'innovazione l'accesso al credito di esercizio e la lotta all'abusivismo, che ha assunto dimensioni incontrollabili. Un altro problema scottante sottoposto al ministro Ŕ quello della delocalizza zione produttiva, che si sta diffondendo in Cina e nell'Europa dell'Est, mentre si va intensificando il ricorso all'importazione dei prodotti della fascia bassa del mercato sulla quale le aziende italiane hanno perso ormai competitivitÓ Sempre nell'intento di trovare soluzioni adeguate, l'Aimpes ha stilato un documento, che vuole essere una traccia di lavoro per il prossimo futuro, nel quale vengono elencati una serie di punti, sui quali si vuole aprire un ampio dibattito con gli associati per discutere su come e dove portare I'Associazione. Tra i punti presi in esame: "una polihca economica per il settore" che coinvolge il discorso tecnologico, di formazione, la struttura d'impresa, gli interventi di lobby e le politiche per distretti industriali; "una politica commerciale" per il settore, che include anche la politica promozionale, il sistema informativo internazionale, il marchio tutela del prodotto; "una politica associativa", che prevede una revisione del ruolo e dei compiti dell'associazione; "una politica per il Mipel" per riconsidera re il ruolo della manifestazione pellettiera alla luce dei nuovi assetti internazionali. L'Aimpes rivolge dunque un appello a tutti gli associati al fine di aprire un dibattito il piu ampio possibile in merito alla soluzione di questi problemi.



Home Page
Copyright 1997 by ADV Communication